IL TRENO PER OSTIA LIDO

IL TRENO PER OSTIA LIDO

Il treno collega la zona sud di Roma (Porta San Paolo) al Lido di Ostia, la zona più vicina di mare e conseguentemente la più affollata.
Ostia Lido è famosa per essere una spiaggia simbolo del degrado e della speculazione edilizia ed è famosa per l’assalto che milioni di Romani danno a queste spiagge in estate.
Il collegamento è da decenni oggetto di polemiche e proteste di ogni tipo: una linea insufficiente, perennemente superaffollata, sporca, puzzolente… Un po’ la sommatoria di tutti i disagi delle linee regionali laziali: un simbolo di degrado e di stress, che pecca di incuria a scapito dell’indubbia bellezza che altrimenti contraddistinguerebbe questa linea.
Attualmente la tratta di circa 30 Km conta 13 fermate. Inutile sottolineare che i previsti ampliamenti, le fermate aggiuntive etc. non hanno prodotto nulla se non una serie di “inizi lavoriabbandonati.
Ogni giorno si stima che la tratta trasporta la bellezza di 90 mila viaggiatori (fonte wikipedia), pendolari che spesso si ritrovano nella condizione di dover proseguire a piedi il proprio viaggio quando il treno decide tristemente di interrompere la propria corsa in galleria a causa di qualche guasto.
Un qualunque soggetto sociopatico in queste condizione potrebbe compiere una strage e chi non è sociopatico potrebbe facilmente diventarlo.
Il racconto è diventato titolo del libro a rappresentare l’apice dello stress, del terrore e dell’orrore che questo treno rappresenta.

Questo racconto, all’interno della raccolta, è interpretato da Lino Capolicchio.
Clicca qui per saperne di più!

Clicca qui per leggere l’anteprima del racconto!